Orange is the new black” è una serie tv ambientata nel carcere di Litchfield, ideata da Jenji Kohan e trasmessa in via ufficiale su Netflix. Al momento troviamo sul web cinque stagioni ma se ne prospetta una sesta. A valle del nostro articolo troverai i riferimenti per guardarlo in streaming

La serie, ispirata alla storia di Pyper Kerman, racconta appunto gli anni trascorsi dalla donna all’interno del carcere femminile. Il personaggio, che nella serie si chiama Piper Chapman, è una donna originaria del Connecticut e residente a New York, molto benestante che si ritrova in carcere a causa di una bravata avvenuta dieci anni prima, ovvero, aveva trasportato una valigia colma di soldi, provenienti da traffici illeciti, per conto della sua amante Alex Vause, trafficante internazionale di droga.

Prima della condanna, Piper era riuscita a costruire una vita particolarmente agiata insieme al suo nuovo fidanzato Larry Bloom. Una vita di stampo borghese e nel rispetto della legge, che mai, a distanza di dieci anni, le avrebbe fatto pensare di essere condannata a quindici mesi di reclusione.

Una volta appresa la notizia, Chapman si presenta al carcere di Litchfield, accompagnata dal suo fedele ragazzo e da lì iniziano una serie di scomode vicissitudini per la protagonista, abituata ad uno stile di vita agiato e benestante. Prima tra queste, l’incontro con la sua ex fiamma Alex, la quale le confessa di aver fatto il suo nome durante il processo, causandole quindi l’arresto.

All’interno della prigione, troviamo svariati personaggi che renderanno, chi più chi meno, molto ostica la permanenza di Pyper nel penitenziario, costringendola a cambiare il suo stile di vita e ad adottare delle soluzioni di sopravvivenza, al limite dell’umano.

L’importanza dei personaggi

Come già accennato, in “Orange is the new black”, c’è una grande quantità di personaggi, ognuno dei quali gioca un ruolo di totale importanza all’interno della serie, vediamo perchè.

Innanzitutto, come in ogni carcere, si vanno a creare delle fazioni, ovvero dei gruppi o alleanze, per lo più unite da un credo religioso o politico, o dalla “razza”, il tutto portato a dei folli estremismi.

Le fazioni createsi nel carcere di Litchfiel sono all’incirca tre, con varie alleanze e sotto alleanze che si andranno poi a creare poi durante lo svolgimento della serie. La prima, ma non per importanza è “il ghetto” costituita prevalentemente da donne di colore provenienti da varie nazioni dell’africa; la seconda è la fazione delle “latine” che, come si può intuire dal nome, è costituita prevalentemente da ragazze provenienti dall’America latina; ed infine la fazione “nazista” formata da donne che, oltre al colore della pelle, hanno in comune l’ideale della perfezione ariana.

Al di fuori di queste fazioni troviamo altri personaggi, che sono individuati come i “boss” della prigione, esempio lampante è Red, proveniente dalla malavita russa, che, oltre a gestire la cucina del carcere, si occupa di tenere sotto controllo gli affari illeciti e clandestini tra le pregiudicate.

Un’intreccio di storie tra flashback e curiosità

La particolarità di “Orange is the new black” sono i flashback che, intrecciati con le vicissitudini interne del penitenziario, raccontano mano a mano la storia di ogni personaggio.

Infatti, una volta iniziata a guardare la serie tv, possiamo intuire in minima parte la personalità di ogni componente, ma non sappiamo nè chi fossero prima di Litchfield, nè perché siano state condannate.

Non sempre, il carattere che riscontriamo ognuna di queste donne è quello che le rappresenta da sempre: l’esempio lampante è proprio Piper, che entra come una donna fragile e indifesa e, con il passare dei mesi, diventa una vera e propria “gangsta” per guadagnarsi un minimo di rispetto.

Inoltre, molti personaggi sono davvero inusuali all’interno di un carcere, Jane Ingals ad esempio è uno dei personaggi fondamentali ed è una suora. Inutile dire quanto è importante spiegare allo spettatore come una suora sia finita in un penitenziario.

Una denuncia alle guardie carcerarie

la Serie è anche una forte denuncia alla corruzione e, in alcuni casi, alla cattiveria delle guardie che gestiscono le detenute.

Un ruolo molto importante, infatti, lo giocano i personaggi che interpretano la polizia del carcere, che non sempre hanno un comportamento ligio e rispettoso.

Dalle violenze fisiche e psicologiche sulle detenute, alle attività spaccio di droga all’interno del carcere in cambio di ogni genere di favore, gli atteggiamenti dei poliziotti non danno sempre il buon esempio.

Un mix tra violenza e maschilismo che fa capire quanto, in realtà, anche chi dovrebbe dirigere, in maniera del tutto impersonale, un’enorme quantità di detenute, si faccia trasportare da ideali personali, come l’ossessione per le donne lesbiche, molto frequenti all’interno del penitenziario, oppure dalla brama dei soldi.

Trailer

Netflix

Acquista la Serie

Amazon

I più condivisi

Once Upon a Time in streaming: ecco dove godertelo

C’era una volta, meglio conosciuta anche in Italia con il titolo di Once Upon a Time, è una serie televisiva prodotta negli stati Uniti che racchiude in sé veramente il meglio del genere fantasy.

Leggi tutto...

Doctor Strange in streaming, la Marvel che stupisce

Doctor Strange non è di certo un cinecomic tradizionale o convenzionale, lo si capisce immediatamente, dalla prima scena. In questa prima parte, vediamo lo scontro tra il cattivo Kaecilius e “l’antico”, interpretato egregiamente da Tilda Swinton. La scena lascia senza fiato grazie a delle strabilianti coreografie e scenarie in continua evoluzione intorno ai personaggi e davanti agli occhi stupiti degli spettatori.

Leggi tutto...

Outcast: ecco come vedere la serie TV in streaming

Outcast è una serie che va in onda negli Stati Uniti dal 2016, quindi si può dire che sia una serie di recente produzione, ma, nel suo piccolo ha già riscosso molto successo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Prima foto di Rami Malek, Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody

Entertainment Weekly ho ricevuto la prima foto ufficiale di Rami Malek (Mr. Robot), Freddie Mercury nel film Bohemian Rhapsody. La pellicola, diretta da Bryan Singer, sarà incentrata sulla vita dell’ex e compianto cantante dei Queen.

Leggi tutto...

Leggi anche...

How I Met Your Mother in streaming

immagine dei cinque protagonisti della serie tv How I Met Your Mother

How I Met Your Mother è stata definita una delle 10 serie tv più memorabili di tutti i tempi. Nota anche come HIMYM utilizzando l’acronimo del titolo della serie, o nella sua (un po’ ridicola) traduzione in italiano “E alla fine arriva mamma”, la sitcom nasce nel lontano 2005, quando il 19 settembre la CBD trasmette la prima puntata. Nel corso di nove anni si sono susseguite altrettante stagioni, con ben 208 episodi, un programma davvero fortunato quindi.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Fringe in Streaming: ecco come vedere la serie

immagine raffigurante i tre protagonisti principali della serie tv Fringe

Fringe è una bellissima e riuscitissima serie tv di origine americane andata in onda dal 2008 e terminata nel 2013. Spesso paragonata a X-files, quest’opera nasce da un’idea di J.J. Abrams ed è catalogabile come serie tv di fantascienza.

Leggi tutto...
Go to Top