Dalla collaborazione di due grandi artisti del calibro di Steven Spielberg e Tom Hanks non poteva che venire fuori un capolavoro come Band of Brothers che si può definire come lo spin-off del celebre Salvate il soldato Ryan.

Si tratta di dieci puntate lanciate nel 2001 che, in un lavoro molto ambizioso, ricostruiscono il momento dello sbarco in Normandia e delle successive battaglie che si svolgono sul fronte occidentale; il tutto avviene mediante le esperienze ed i ricordi di tutti gli uomini che hanno l’uno accanto all’altro in questa durissima e difficilissima guerra che viene accompagnata musicalmente dalle sonorità dal bravissimo Micheal Kamen già autore delle colonne sonore di molti capolavori come ad esempio Arma Letale.

Scopriamo qualcosa sulla serie tv

Il soggetto è basato sul saggio storico scritto da Stephen Ambrose e, ovviamente, tratta di una particolare compagnia dell’esercito americano: la Easy del 506° reggimento della Fanteria Paracadutisti nella 101ª Divisione Aviotrasportata.

Gli spettatori, durante il susseguirsi degli episodi, assistono alle storie di questo gruppo, a partire dal loro duro allenamento fino al momento della presa del Nido dell’aquila, proprio sulle Alpi bavaresi, ci si sofferma sullo sbarco in Normandia e sulla terribile battaglia di Bastogne.

Si tratta di un capolavoro, in quanto, è una ricostruzione storica molto fedele ed alquanto suggestiva che va a coinvolgere sin dai primi minuti. Molto particolare è il modo in cui la miniserie è stata realizzata, a metà fra una fiction e un documentario.

Band of Brothers, comunque, non si lascia andare alla retorica e, per questo, rinuncia ad incentrarsi solamente sulla seconda guerra mondiale ma, divide la scena fra questa e la storia dei soldati al fronte fra coloro che sono motivati da forti ideali e chi ci si trova per ragioni più discutibili e, ancora, chi ha proprio voluto questa sanguinosa guerra, senza però combatterla di persona. Con grandissima abilità nella scrittura della serie, gli autori, sono riusciti a creare una sorta di eguaglianza fra i personaggi che si susseguono e, senza differenze, racconta gli avvenimenti che colpiscono questi uomini, senza fare differenze fra tedeschi o alleati.

La storia punta proprio alla similitudine che c’è fra gli uomini al fronte, di qualsiasi fazione essi facciano parte, lasciando così intendere che in una guerra non ci sono i cattivi ma solo persone che combattono per conto di qualcun altro e raramente per qualcosa di reale.

Ciò non significa però che non ci saranno riflessioni sulla crudeltà nazista, che verrà evidenziata dalla visione dei campi di concentramento scoperti durante l’avanzamento degli alleati ma, si cercherà di mitigarla per concentrarsi in particolare sui singoli soldati che, circondati dai bombardamenti, rimangono a vigilare la trincea patendo per una temperatura di venti gradi sottozero.

Ogni puntata è incentrata su un individuo che, dal suo punto di vista, mostra agli spettatori l’intero contesto. Quindi, troviamo la percezione del medico del fronte, quella del comandante di un battaglione, o del soldato semplice, passando anche per il punto di vista del civile, ma mai dei leader o dei colonnelli per presentare solo i punti di vista di coloro che la guerra l’hanno combattuta veramente e che, attraverso le loro sfaccettature, accentuano le diversità che incorrono fra un individuo ed un altro.

Trailer di Band of Brothers

In conclusione, il consiglio è quello di acquistare la visione in streaming di Band of brothers per rendervi conto da soli che si tratta di dei più bei prodotti televisivi che abbiate mai visto.

ChiliTVMicrosoftSkyGONowTV

Acquista la serie

Amazon






I più condivisi

IT in streaming: il film dal capolavoro di Stephen King

È quasi impossibile essere veramente fedeli ai capolavori di Stephen King e creare degli adattamenti che non tradiscano e sconvolgano del tutto la visione originale dello scrittore.

Leggi tutto...

Non ci resta che piangere in streaming: l’indimenticabile pellicola di Benigni e Troisi

Sono trascorsi ben trent'anni dal giorno in cui due giovanissimi amici, senza nemmeno esserne consapevoli, si stavano accingendo a realizzare uno dei più grandi capolavori cinematografici di sempre. Spediti in un lontanissimo passato, fra le campagne toscane ed in un'epoca ricca di episodi e di personaggi che si apprestavano a lasciare il segno nella storia.

Leggi tutto...

Come vedere Battlestar Galactica in streaming? Ecco la serie tv che vista e rivista non stanca mai

Battlestar Galactica è una tra le più grandi e classiche serie televisive di fantascienza della storia in cui l’umanità è minacciata da un terribile avversario robotico. La versione originale venne trasmessa fra il 1978 ed il 1980 e già a quei tempi riscosse un successo discreto nonostante i toni kitsch e i caratteristici costumi improbabili. Nel 2003, la serie si meritò un reboot con una nuova serie che è riuscita a superare ampiamente ogni aspettativa dei suoi fan, coinvolgendoli con il suo ritmo serrato, gli intrecci intelligenti e i memorabili personaggi; insomma un’occasione d’oro per tuffarsi nel gelido spazio fra combattimenti epici, una politica ricca di intrighi e temibili assassini robot.

Leggi tutto...