Nel mondo controverso dello sviluppo tecnologico e delle piattaforme che permettono di usufruire dei servizi streaming dove vogliamo, quando vogliamo e perché vogliamo le serie tv, giorno dopo giorno, riescono a trovare uno spazio sempre maggiore nel diktat collettivo di come poter passare il nostro tempo libero. Ovviamente, come ben sapete, esistono piattaforme ‘legali’ e piattaforme ‘illegali’: questi sono piccoli capitali dove noi preferiamo non proferire parola ma è giusto ribadire l’idea che quando si guarda un qualcosa in streaming senza taluno abbonamento si vanno ad infrangere norme che, ipoteticamente parlando, potrebbero essere perseguibili a norma di legge.

In ogni caso c’è chi ne fa una vera e propria passione, chi ne fa un lavoro. C’è chi ne usufruisce come detto per passare il tempo libero, chi invece segue solo determinate serie tv.  

Di fatto il principio non cambia: dispositivo alla mano, connessione internet e app/browser che ci permette la visione della nostra serie tv.  

In questo mondo che non conosce soste e limiti una delle serie televisive che negli ultimi anni ha riscosso numerosi consensi è Marvel’s Daredevil più semplicemente ribattezzata Daredevil.  

Ambientazione e trama  

È una serie americana nata e prodotta per Netflix nel 2015 che presenta al momento tre stagioni arricchite da tredici puntate a stagione per un totale di 39 episodi. Come detto il primo rilascio in terra americana risale al 2015, mentre le altre due stagioni sono state rilasciate nel 2016 e nel 2018.  

Ha ricevuto, come detto, consensi da tutto il mondo: la serie è fantasy, intrigante e avvolgente. Riesce ad entrare in empatia con il telespettatore e questa continua suspence non fa altro che rendere gli appassionati quasi dei dipendenti.

E a tal proposito secondo le ultime voci che rimbalzano dagli Stati Uniti d’America lo staff di Daredevil sarebbe già al lavoro per sviluppare la quarta stagione: ovviamente si è del tutto ignari su quelle che possono essere le tempistiche ma se si analizzano quelle precedenti è possibile ipotizzare che venga rilasciata a cavallo tra il 2019 e il 2020, salvo imprevisti. Il cast, verosimilmente, dovrebbe essere sempre lo stesso ma si sa che in questo campo le sorprese possono essere dietro l’angolo.

Per quanto riguarda la trama, invece, l’avvocato Matt Murdock (interpretato da Charlie Cox), in quel di Hell’s Kitchen (quartiere di Manhattan a New York) ha perso la vista in età infantile a causa di un incidente radioattivo. A causa di questa contaminazione il bambino inizia a sviluppare dei sensi e dei poteri sovrumani e inizia a combattere il crimine presente nella metropoli americana.  

Le prime due stagioni in particolare vedono l’avvocato combattere contro due personaggi:

  • Kingpin: il cui nome completo è Wilson Grant Frisk ed interpretato da Vincent D’Onofrio è un personaggio prettamente di matrice Marvel che si contraddistingue per i loschi affari nella malavita. Dotato di una forza immensa fa della sua intelligenza e del suo esser subdolo i punti di forza;  
  • The Punisher: il cui vero nome è Frank Castle diviene spietato a causa della strage mafiosa che gli ha ucciso la famiglia. Fa delle sue conoscenze militari, delle guerriglie e delle tattiche stealth il suo cavallo di battaglia. Ama uccidere in modo barbarico e predilige torturare le sue vittime prima di assassinarle. E su questo personaggio nel 2016 è stato fatto uno spin off che prende il nome dall’omonimo personaggio.

Chi è Devil

Come detto il personaggio principale della serie tv è l’avvocato Matt Murdock che, divenuto cieco alla tenera età di nove anni, inizia a sviluppare poteri sensoriali fuori dal comune.

Il personaggio Devil, comunque, nasce nel 1964 per volere dello sceneggiatore Stan Lee e del disegnatore Bill Everett che lo idealizzarono negli studi della Marvel Comic. La serie a fumetti ha vinto nel 2003 il premio come ‘migliore serie continuativa’ ed è stato inserito al decimo posto nella classifica dei cento eroi più importanti della storia.

Ecco perché vederla

Il pensiero che accomuna molte persone sui supereroi ed in particolare su quelli protagonisti dei film e delle serie tv Marvel è che si tratti di prodotti commerciali creati apposta per incassare denaro in quanto capaci di coinvolgere grandi e piccini. 

Ma l’Universo Marvel è stato in grado di dimostrare, più e più volte, che si sbagliano e che in realtà i loro prodotti sono molto più di questo e che il loro successo non può essere limitato al fascino del concetto di supereroe senza tenere conto delle storie narrate, della profondità dei personaggi, della realtà descritta.

Ecco quindi alcuni motivi che, secondo noi, rendono Daredevil una serie tv che valga la pena vedere proprio per i motivi sopracitati: ascoltateci e non ve ne pentirete!
Il primo motivo è sicuramente la trama che, nonostante sia cruda e spietata, rende quanto avviene coinvolgente ed in grado di intrattenere lo spettatore attraverso l’immedesimazione e la suspance.
La serie non farà sicuramente a caso dei più piccoli, ma si tratta di un eroe crudo, reale che non combatte nemici affascinanti o in tutine colorate, ma persone reali che causano problemi altrettanto tali.
Uno dei temi più delicati trattati spesso nei prodotti trattanti supereroi è quello della giustizia facendo nascere una domanda spontanea: i supereroi da chi sono legittimati? È giusto che agiscano in un certo modo? È possibile applicare la giustizia comune a tutti al loro operato?

Non stiamo dicendo che all’interno della serie tv vi sia la risposta a queste domande che tanto caratterizzano questo prodotto cinematografico e non solo, ma all’interno delle prime due stagioni troverete un dialogo tra il protagonista e The Punisher in grado di regalarvi due punti di vista contrastanti altrettanto degni di attenzione.
Per gli appassionati di cinema e serie, anche del loro punto di vista più tecnico, vi consigliamo la visione per via della fotografia sublime che la caratterizza: la luce è la vera protagonista fin dall’inizio perché è quest’ultima a permettere l’ingresso di ombre intese come pericoli, demoni interiori, nemici da combattere.

Il direttore della fotografia riesce quindi a creare un parallelismo tra il suo modo di illuminare il set e la vita del diavolo del quartiere irlandese che ne nasconde l’identità.
Infine, sappiate che la storia di Matt Murdock non è qui affrontata in modo superficiale ma in questa narrazione ogni personaggio del fumetto trova il suo spazio rendendola sempre più intrigante agli occhi degli spettatori. 

Trailer

Link per guardarlo in streaming su PC, Tablet, Smartphone e/o su Smart TV

Netflix

Acquista la Serie

Amazon



Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Come vedere in streaming The Witcher? Ecco la serie tv Netflix tanto attesa

Come sta accadendo già da alcuni anni, al successo straordinario di un videogioco segue il lancio di un film o di una serie televisiva basato su di esso, con l’obiettivo di riuscire a bissare gli stessi risultati anche sul piccolo o grande schermo. Basti ricordare, ad esempio, il famoso videogame della saga di Resident Evil, da cui sono state tratte poi svariate pellicole cinematografiche, con protagonista la splendida attrice e fotomodella Milla Jovovich.

Leggi tutto...

Suburra in streaming: cosa c’è da sapere su questa serie TV?

Suburra è una serie tv italiana, la prima originale netflix , uscita nel 2017 che fu diretta da Michele Placido e Giuseppe Capotondi. La prima stagione fu andata in onda per la prima volta su netflix il 6 Ottobre 2017 e consecutivamente, dato il suo successo, fu trasmessa anche da rai2.

Leggi tutto...

Sole a catinelle in streaming: la doppia faccia dell’Italia

Quando si pronuncia il nome di Checco Zalone ormai ci si riferisce alla vera e propria élite della comicità italiana e non solo. Luca Pasquale Medici, per l’appunto in arte Checco Zalone, muove i primi passi nella nativa Bari salvo affermarsi a livelli nazionali con le prime apparizioni in quel di Zelig.

Leggi tutto...