The lost symbol

Dexter è una serie TV americana che è stata prodotta dal 2006 al 2013. La prima visione fu trasmessa da Showtime. In Italia, la serie di Dexter in streaming è stata trasmessa a partire dall’11 ottobre 2007 sul canale satellitare Fox Crime e FX, in seguito è stata trasmessa anche – in chiaro – dai canali TV Rai4, Italia 1 e Cielo. Attualmente gli episodi sono visibili in streaming su Sky e Now (ex NowTV) su abbonamento.

La trama di Dexter

La storia è incentrata sul personaggio Dexter Morgan, un tecnico ematologo della polizia scientifica di Miami, apparentemente tranquillo e molto abile, ma che cela una personalità spietata. Dexter si rivela, in realtà, un serial killer che agisce secondo un rigoroso codice: uccidere solo i criminali sfuggiti alla giustizia. Nel corso della prima stagione si comprende che Dexter è stato adottato all’età di tre anni da un poliziotto, Harry Morgan, che si accorge che il bambino ha tendenze omicide e uno spiccato senso della crudeltà. Decide, così, di “incanalare” l’istinto omicida del figlio verso i “veri” criminali e chi se lo merita, elaborando una sorta di codice “morale” in base al quale Dexter viene “autorizzato” a uccidere stupratori, pedofili, assassini, terroristi che sono sfuggiti alla giustizia. Il padre gli insegna anche a occultare le tracce per evitare che la polizia si metta sulle sue tracce e come “nascondere” la propria personalità per non destare sospetti. Come tutti i serial killer, Dexter colleziona trofei delle sue vittime. Da adulto, Dexter diventa consulente per la polizia scientifica sui casi di serial killer che si manifestano a Miami e collabora con la sorellastra, Debra, anche lei agente di polizia, ma che non ha mai sospettato del fratello sociopatico. 

La serie è basata – solo per quanto riguarda la prima stagione – su un romanzo di Jeff Lindsay, “La mano sinistra di Dio”. Lo scrittore ha edito altri romanzi con lo stesso personaggio, ma che non sono stati usati come spunto per il prosieguo della serie. Sono state realizzate 9 stagioni della serie Dexter.

La produzione e realizzazione della serie in streaming Dexter

L’attore protagonista scelto per interpretare Dexter Morgan è Michael C. Hall e ha affermato di essersi documentato con veri dossier dell’FBI per capire i meccanismi mentali degli psicopatici e di chi soffre di disturbi della personalità. La “forza” di questa serie è l’aver creato un serial killer che riesce a entrare nelle “simpatie” del pubblico perché, in fondo, ha un proprio codice e uccide solo chi “merita” di essere punito. Ovviamente, la questione morale è molto delicata e il diritto di decidere sulla vita o la morte apre a un dibattito più ampio che non spetta alla serie districare. Inoltre, per le scene cruente e le vicende narrate, non si raccomanda la visione a un pubblico di minori.

Rispetto al romanzo a cui la storia si ispira, vi sono molte differenze soprattutto rispetto ai personaggi collaterali che nella serie assumono un ruolo più importante e meno marginale rispetto al romanzo. Inoltre, dalla seconda serie in poi, nessuna delle trame della serie è tratta dai romanzi di Lindsay. Tuttavia, nei titoli di coda, compare sempre il riferimento ai romanzi.

La critica e l’accoglienza del pubblico

Le recensioni della critica statunitense sono sempre state positive fin dalla prima stagione, nonostante il controverso tema di considerare un serial killer come un eroe. La serie vista in streaming ha raggiunto la 4° posizione nella classifica degli utenti web, secondo le rilevazioni di TV.com. Anche la critica italiana si è espressa favorevolmente nei confronti di “Dexter”, soprattutto rispetto alla prima stagione. Dalla seconda stagione in poi, molti critici, inclusi Scanzi de “La Stampa” e Aldo Grasso del “Corriere della sera” hanno cominciato a esprimere dubbi e evidenziare debolezze nei contenuti, nei dialoghi, nella qualità della fotografia e nella solidità della scrittura dei personaggi, recitazione poco convincente, alternando momenti di alta qualità a momenti di banalità, stanchezza e superficialità. Nel complesso, però, la serie è sicuramente un successo ed è molto seguita e apprezzata dal pubblico che ad ogni stagione la premia con migliaia di visualizzazioni streaming.

Alcune curiosità: cosa si nasconde dietro il metodico serial killer?

Essendo una delle serie tv più apprezzate nel corso degli ultimi anni, ed essendosi portata a casa ben otto stagioni ricche di suspence, questa serie tv merita di essere sgusciata nei suoi segreti più reconditi e nelle sue più bizzarre curiosità. Quella dell’ematologo forense che esegue omicidi è certamente una delle figure che all’interno della produzione di serie tv, solo Dexter è in grado di ricoprire. Essendo la serie ad oggi conclusa da ben nove anni, è stato certamente possibile ricostruire le fila delle peculiarità di questa serie, scopriamole insieme.

  1. Una prima curiosità riguarda proprio l’attività di Dexter come serial killer: la stanza in cui Dexter uccide le proprie vittime richiede un tempo di circa 12 ore di lavoro, un tempo incredibile se pensiamo che l’omicidio occupa certamente molto meno tempo.
  2. Durante le otto stagioni del telefilm ha eseguito circa 117 omicidi, che corrisponde ad un buon 20% degli omicidi svolti a Miami tra il 2006 fino al 2013.
  3. All’interno di questa serie tv, il sangue utilizzato all’interno del set è stato realizzato con sciroppo d’acero, olio aromatizzato alla menta, colorante alimentare e detersivo per lavare i piatti. L’olio veniva utilizzato per far si che gli insetti, golosi dello zucchero dello sciroppo, non si incollassero al surrogato di sangue.
  4. Dexter è stato capace di ispirare dei veri e propri omicidi, come quello di Mark Twitchell, un regista che ha ucciso l’amico Johnny Altinger.
  5. Il personaggio di Rita in un primo momento si era presentata per interpretare il ruolo di Debra Morgan, ovvero la sorella di Dexter, finendo invece con il diventare la compagna.
  6. Durante la quarta stagione all’attore che interpreta Dexter è stato diagnosticato un terribile rumore linfatico: ad oggi l’attore è completamente guarito.
  7. Nella maggior parte degli omicidi, i cadaveri erano interpretati da dei veri attori ma, soltanto in alcuni casi erano dei veri e propri manichini.

La nona stagione di Dexter 

La nona stagione è partita il 10 novembre 2021 con il titolo “Dexter: new Blood” (come il film ispirato alla serie) e si compone di 10 episodi. La serie è trasmessa su Sky e Now con abbonamento sia in TV che su dispositivi mobili scaricando gratuitamente l’apposita App Sky Go. La trama della nona stagione vede Dexter Morgan che si è ritirato in una pacifica cittadina di Iron Lake sotto un nome diverso: Jim Lindsay. Nessuno sospetta del suo passato oscuro e neanche la sua attuale compagna, Angela Bishop, capo della polizia locale. Tutto comincia a riemergere quando nella cittadina avvengono fatti e sparizioni inquietanti che lasciano pensare a un serial killer in circolazione. Dexter deve tornare a fare i conti con il proprio “Passeggero oscuro”, sopito e mai scomparso e con i fantasmi del passato, incluso il ritorno di suo figlio Harrison, un adolescente dalle caratteristiche simili al padre che complicherà gli eventi.

Dopo Suits in streaming scopriamo anche come guardare Dexter in streaming su:

NowTv

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Suits in streaming: scopri dove vedere tutte le stagioni

Il legal drama Suits è andato in onda per la prima volta in USA nel 2011, a partire dall’anno successivo anche i telespettatori italiani hanno potuto seguire le puntate trasmesse sul canale Joy di Premium e poi successivamente in chiaro.

Grey's anatomy in streaming: una serie tv che stupisce ancora

La serie tv è incentrata sulla storia di Meredith Grey, una ragazza giovane di Boston che, dopo aver conseguito la difficile laurea in medicina, ottiene l’ingresso in un gruppo di tirocinanti di chirurgia al Seattle Grace Hospital. Meredith si trasferisce quindi a Seattle, nella vecchia casa che un tempo apparteneva a sua madre. Si trova quindi in una nuova città e con dei nuovi amici a condividere una esaltante esperienza alle prese con i più disparati problemi da risolvere sia dentro che fuori dall’ospedale.

Scrubs in streaming: la dramedy più bella di sempre

Il 2 ottobre 2001 ha debuttato sulla NBC, la serie Tv Scrubs, creata dalla mente di Bill Lawrence (ovvero l’autore di Clone High e Spin City) capace di combinare workplace comedy e surrealismo in un ambiente ospedaliero. Coadiuvato da un'ottima scrittura e da un cast formidabile, questo show è stato un’inesauribile fonte di risate sino al 6 maggio 2009, giorno in cui è andato in onda il suo finale di stagione (considerando l’ottava serie dato che la nona è più uno spin-off).

Twin Peaks in streaming: dove posso vedere questa Serie TV?

Twin Peaks è la serie TV per antonomasia che nei primissimi anni '90 ha appassionato il pubblico americano ed europeo. Da un'idea di David Lynch, è stata trasmessa per sole due stagioni, ma sono bastate a rivoluzionare questo genere ed influenzare tutte le produzioni successive nell'arco di vari decenni: da Lost a X-Files, passando per I Sopranos. Tuttavia, dopo una pausa durata ben 27 anni, questa serie storica ritorna sugli schermi televisivi con nuovi episodi e vede il riaffacciarsi dei suoi strepitosi personaggi.

Mad Men in streaming: la psicologia della mente umana

Mad Men, una serie tv tra reverenza e stupore, accompagnati dall’affascinante mondo dei mitici anni ’60. Una Serie TV articolata in sei stagioni, facilmente recuperabili con un po’ di tempo a disposizione e guardando le puntate la sera o magari in lunghi tragitti sul treno. In ogni caso Mad Men diventerà un appuntamento fisso. Basta infatti la prima puntata per rimanerne totalmente coinvolti.