immagine della copertina della serie tv Fringe

Fringe è una bellissima e riuscitissima serie tv di origine americane andata in onda dal 2008 e terminata nel 2013. Spesso paragonata a X-files, quest’opera nasce da un’idea di J.J. Abrams ed è catalogabile come serie tv di fantascienza. Vediamo ora di approfondirne le caratteristiche salienti. A valle saranno inseriti dei link per guardare in streaming la serie.

Gli episodi si susseguono sulle vicende di della divisione “Fringedell’FBI, a Boston. Qui, opera una squadra di esperti che indaga sulle cosiddette scienze di confine, da cui il nome fringe science. Questi fenomeni paranormali vanno dal teletrasporto, alla proiezione astrale fino all’invisibilità, la mutazione genetica ed anche la resurrezione.  Vediamo brevemente come si sviluppa la trama.

La serie si incentra su particolari eventi di tipo inspiegabile che si verificano ripetutamente a livello globale. Uno di questi fenomeni soprannaturali è l’inspiegabile caduta di un volo internazionale, le cui indagini, vengono affidate all’agente Olivia Dunham che decide di chiedere l’aiuto di un esperto scienziato per risolvere il caso. Parliamo del dottor Walter Bishop il quale effettuava esperimenti commissionati dal governo proprio per la sezione “fringe”. L’uomo, però, si trova rinchiuso all'interno di un ospedale psichiatrico perché ritenuto instabile. Olivia, pur di poter collaborare con l’anziano scienziato, si reca in Iraq, luogo in cui abita il figlio dell’uomo, Peter, che è l’unico a poter firmare i documenti per fare uscire il padre. Peter, come suo padre, è dotato di una straordinaria intelligenza, ma, ha abbandonato la scuola per vivere di truffe. L’agente Olivia riesce però a convincerlo e questo trio, tornato in America, forma una nuova squadra che indagherà su degli incidenti casuali che pian piano si tramutano in attacchi bio-terroristici. Così, al comando di Philip Broyles che aveva già gestito diversi casi del genere nasce la nuova “Divisione Fringe” nel laboratorio sotto l’università di Harvad, appartenuto un tempo, a Walter. Ma questo è solo l’inizio perché gli attacchi dello “Schema” li porteranno a nuove avventure in universi alternativi in cui incontreranno i loro doppi, linee temporali e invasioni dal futuro.

I personaggi principali

Conosciamo ora brevemente i primi tre protagonisti della serie tv che ha fatto innamorare mezzo mondo: Walter, Peter e Olivia.

Walter Bishop

Walter è uno scienziato brillante che vanta un quoziente intellettivo di 196 è un brillante scienziato. In gioventù divideva il laboratorio con il suo caro amico e collega William Bell finchè, dopo un incidente di laboratorio, viene internato in un ospedale psichiatrico per ben 17 anni. Intanto William diventa estremamente ricco e fonda la "Massive Dynamic". Walter riesce ad uscire dall’ospedale solo grazie all’insistenza di Olivia verso Peter. Padre e figlio si ricongiungeranno proprio grazie a lei. che garantisce per la sua dimissione dalla casa di cura.

Peter Bishop

Peter Bishop, è interpretato da Joshua Jackson, già visto sul set di Dawson’s creek. In questa serie interpreta un giovane rimasto orfano di madre e che ha “perso” il padre, perché rinchiuso in un istituto di psichiatria. Rimasto così solo, vive la sua vita tra inganni e truffe, senza una fissa dimora, viaggiando continuamente per il mondo sopravvivendo grazie alla sua astuzia, infatti, Peter ha ereditato dal padre il QI, che anche nel suo caso raggiunge il 190. Con la furbizia riesce anche a falsificare la laurea al MIT e insegnare per poco tempo chimica al college. Dopo aver conosciuto Olivia, nonostante non ami mettere radici, decide di rimanere a Boston nella Divisione Fringe.

Olivia Duhnam

Olivia è l'agente dell'FBI a cui è stato affidato il primo caso con cui inizia la serie tv; quello del volo 627 da Amburgo, precipitato in strane circostanze. È solo l’inizio degli attacchi dello "Schema". L’agente, oltre ad esserne collega è anche l’amante dell'agente John Scott, che si rivelerà però un doppiogiochista. Assieme a padre e figlio Bishop verrà poi incorporata nella "Divisione Fringe".

Trailer

Dettagli sulla sigla

Una nota merito, sicuramente, va fatta alla sigla della serie Tv. In genere, tra trama e cast, è difficile soffermarsi sull’intro di un telefilm ma in questo caso una menzione a parte è doverosa farla.

Essa è realizzata mediante computer grafica e mostra quella che è un’animazione dove si vedono alcune cellule cui l’inquadratura si allontana in modo assolutamente celere mostrando che queste stesse appartengono ad una mano che addirittura presenta qualcosa come sei dita. Alla fine della sigla, invece, si vede un’ulteriore animazione che vede il logo ‘Fringe’ ricomporsi dopo esser stato sgretolato.

Tra inizio e fine è possibile vedere alcune scritte che riguardano in modo diretto la scienza di confine: è possibile infatti parole come nanotecnologie, materia oscura, teletrasporto e intelligenza artificiali. È inoltre possibile distinguere la formula che riguarda il teorema dei seni.

Attraverso un fermoimmagine, invece, è possibile notare la scritta inglese ‘’Observers are here’ ovvero ‘Gli osservatori son qui’ che si ricollega immediatamente agli stessi personaggi in quella che è la trama stessa del telefilm.

A partire dalla seconda stagione, invece, la sigla presentava alcune varianti che anticipavano quella che poi era l’ambientazione dell’episodio stesso:

  • Sigla rossa: è la sigla che apre gli episodi che sono ambientati in un universo parallelo. In questo caso le immagini sono colorate di rosso e inoltre i temi trattati differivano da quelli che poi si sarebbero trovati all’interno dell’episodio stesso. Il tutto nasce come sottolineatura della scienza di confine che ovviamente in universi paralleli tratta argomenti differenti rispetto a quello classico appartenente alla sigla blu. Tra questi troviamo la telepatia, la singolarità, il transumanesimo e la speciazione.
  • Sigla rossa e blu: viene utilizzata una sola volta ed è il perfetto collage di quella blu (principale) e quella rossa. Nell’ottavo episodio della terza stagione la protagonista Olivia riesce ad interagire con entrambi gli universi riuscendo comunque a tornare nel proprio di appartenenza.
  • Sigla stile anni ’80: viene utilizzata due volte ovvero quando l’ambientazione dell’episodio era per l’appunto proprio quella a testimonianza di un flashback. Da sottolineare come i livelli di grafica computerizzata risultano essere elementari quasi a volersi accodare alle scarne tecnologie presenti in quel periodo.
Chili TV

Acquista i cofanetti

Amazon




I più condivisi

Suburra in streaming: cosa c’è da sapere su questa serie TV?

Suburra è una serie tv italiana, la prima originale netflix , uscita nel 2017 che fu diretta da Michele Placido e Giuseppe Capotondi. La prima stagione fu andata in onda per la prima volta su netflix il 6 Ottobre 2017 e consecutivamente, dato il suo successo, fu trasmessa anche da rai2.

Leggi tutto...

Sole a catinelle in streaming: la doppia faccia dell’Italia

Quando si pronuncia il nome di Checco Zalone ormai ci si riferisce alla vera e propria élite della comicità italiana e non solo. Luca Pasquale Medici, per l’appunto in arte Checco Zalone, muove i primi passi nella nativa Bari salvo affermarsi a livelli nazionali con le prime apparizioni in quel di Zelig.

Leggi tutto...

Secret Window, trama e siti per lo streaming legale

Uno dei film più belli, avvolgenti e thriller dell’ultimo ventennio e sicuramente Secret Window prodotto nel 2004 e diretto da David Koepp che è stato tratto dall’opera di Stephen King ‘Finestra segreta’. Esso pone all’attenzione i disturbi psicologici di uno scrittore che inizia a soffrire dopo la separazione con la moglie ma nonostante la lontananza dalla stessa piuttosto che ottenere benefici entra in vortice di emozioni e risvolti psicologici che lo portano inesorabilmente sull’orlo della pazzia.

Leggi tutto...