Poster ufficiale del film IT tratto dal romanzo di Stephen King

È quasi impossibile essere veramente fedeli ai capolavori di Stephen King e creare degli adattamenti che non tradiscano e sconvolgano del tutto la visione originale dello scrittore.

Nonostante questo, sono tantissime le trasposizioni cinematografiche tratte da diversi suoi libri e che hanno riscosso il medesimo successo e dirette da stelle del cinema hollywoodiano: da Stanley Kubrik (con celeberrimo Shining) a Brian De Palma (regista di Carrie), passando per John Carpenter (autore del film Christine – La Macchina infernale), Lawrence Kasdan (con L'Acchiappasogni) e David Kronenberg (regista de La Zona Morta). In tali molteplici pellicole si sono cimentati anche attori straordinari, tra cui Jack Nicholson e Tom Hanks.

Un successo comunque che continua da decenni, essendo iniziato nel lontano 1974, e che prosegue tuttora, attraverso romanzi e vari racconti, che hanno oltrepassato complessivamente quota 900 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Ed anche le nuove versioni cinematografiche delle opere di Stephen King, di certo non hanno deluso le aspettative di fan e critica. Uno degli ultimi esempi è il film "It", tratto da quello che è considerato il capolavoro letterario dello scrittore americano.   

Il capitolo di IT girato nel 2017 da Andy Muschietti vede come protagonista del film Bill Skarsgård che veste i panni del terribile clown Pennywise e Finn Wolfhard che interpreta il giovane Richie, capo del Club dei Perdenti.

Le vicende narrate di tali protagonisti sono suddivise in due periodi ben precisi, uno iniziale tra il 1988 ed il 1989 (che nel libro invece accadono tra il 1957 ed il 1958) ed un altro successivo, intorno al 2015, e la cui trasposizione cinematografica è prevista tra qualche anno, col titolo di It – Capitolo 2. Comunque, questo primo episodio è stato accolto in maniera ampiamente positiva sia dalla critica che dallo stesso pubblico. Infatti, la prima ha ritenuto il film una delle migliori versioni cinematografiche dei libri dello scrittore, mentre a livello di incassi ha oltrepassato la considevole cifra di 700 milioni di Dollari in tutto il mondo.

Tale risultato, oltre a confermare per l'ennesima volta la passione dei fan per le opere straordinarie uscite dalla penna e dalla mente di Stephen King, porta questo film a divenire l'opera cinematografica di genere horror col maggiore incasso della storia del cinema, superando un altro capolavoro come Il Sesto Senso. Tutto questo naturalmente non fa che incrementare la curiosità di vedere questa pellicola.  

Ben 135 minuti di proiezione che racchiudono in sé un misto di horror, drammatico e thriller in grado di incollare gli spettatori alla visione!

Cenni sulla trama

Il film, come sappiamo, è un adattamento dell'omonimo romanzo scritto da Stephen King e, la prima parte del racconto è ambientata negli anni 80 dove è ormai famoso il palloncino rosso a mezz'aria che rappresenta il biglietto da visita di una terribile entità demoniaca che colpisce i ragazzini di Derry e li attira in una trappola mortale senza via di fuga. In questa immaginaria cittadina situata nel Maine, la gente scompare senza un motivo ed ora è il turno di George, un bambino di sette anni che, durante un temporale, viene risucchiato in un tombino. Intanto, un gruppo di bambini che vengono perseguitati da alcuni bulli della città decide di formare una comitiva che chiamano il Club dei Perdenti. Questi decideranno di indagare sulla misteriosa morte di George e di altri ragazzini scomparsi. Bill Denbrough è il leader di questo club, nonché fratello maggiore dell'ultima delle vittime. Il giovane è attanagliato dal senso di colpa per non essere riuscito ad impedire l’assassinio del fratello. Vicino a lui si schiereranno Ben, un ragazziono grassoccio; l'impulsivo Richie; Stan il bambino pragmatico, Mike, l'appassionato di storia; l'ipocondriaco Eddie ed una ragazza di nome Beverly.

La loro ricerca li condurrà al sadico clown chiamato Pennywise che ognuno di loro scoprirà di aver già incontrato prima di allora. 

Critiche o non critiche al lavoro del regista?

Ovviamente nella realizzazione di questo nuovo capitolo non mancano le critiche al film che ha “osato” tradire il materiale originale, ha sintetizzato fortemente e ha rimescolato tutte le carte, per riuscire a mantenere lo spirito presente nelle pagine del libro. Questo è proprio quello che ha tentato di fare il grande Andy Muschietti che, però, ha omaggiato Stephen King realizzando una nuova versione dell’intoccabile libro sapendo bene dove andare a cambiare qualcosa sulla trama e dove invece doveva assolutamente rispettare l’originale. Il regista è riuscito a creare un ottimo lavoro grazie alla scelta di un gruppo di giovani attori perfetti nei ruoli, bravi e convincenti, con cui è riuscito a catturare alla perfezione lo spirito del romanzo originale e trasportando, allo stesso tempo, l’interesse verso un pubblico più giovane utilizzando gli stili del nuovo horror del tipo James Wan. Quindi le critiche sono poche e vane e la scommessa di Andy Muchietti, quindi è stata tutto sommato una carta vincente.

Certamente la visione di questo film cambierà radicalmente la vostra concezione di horror trasportandovi in un nuovo modo di vedere questo genere cinematografico e sconvolgendo le vostre attuali convinzioni.

Per anni il pagliaccio dall’impermeabile giallo e la barchetta di carta, i cui panni erano vestita da Tim Curry ha terrorizzato le generazioni dei giovani, oggi Pennywise, il clown con il palloncino rosso sarà il vostro nuovo incubo e la rappresentazione iconografica del male più temibile di tutti i tempi.

Amanti del genere, cosa aspettate a guardare IT in streaming e lasciarvi trasportare in questa terrorizzante storia?

Trailer

IT è decisamente un film che non si può non vedere e se ancora non lo avete fatto potete acquistare la visione in streaming in alta definizione.

Tim Vision Microsoft Infinity Chili

Acquista il film

Amazon




I più condivisi

Dove vedere in streaming 30 Rock: un’eccellenza tra le Serie TV

30 Rock è una serie tv americana targata NBC, trasmessa inizialmente nel 2006 continuata, considerato il grande successo riscosso da subito, fino al 2013; è stata trasmessa anche in Italia dal 2009 al 2017 in Italia tramite i canali Lei, Sky Uno, Rai4 e Joi. La serie è ideata da Tina Fay, che ricopre all’interno del casting anche il ruolo di protagonista, e prende nome dalla sede degli studi della NBC, situati al numero 30 della Rockfeller Plaza di Manhattan, New York. 

Leggi tutto...

Come vedere in streaming Sex and the City

Sex and the City è una serie TV nata negli Stati Uniti nel 1998, nata dal creatore di Beverly Inps 90210 e Melrose Place, ma basata sul romanzo omonimo di Bushnell, il quale è stato uno dei primi del genere chick lit: il nome del genere deriva dalle abbreviazioni dei termini inglesi chicken (“pollastrella”) e literature (“letteratura”) e identifica un genere che nasce dal romanzo rosa, ma si discosta per un uso maggiore dell’umorismo e dell’irriverenza con una particolare focalizzazione sull’aspetto sessuale, più che sentimentale, delle relazioni.

Leggi tutto...

Come vedere Daredevil in streaming: un supereroe in serie tv

Nel mondo controverso dello sviluppo tecnologico e delle piattaforme che permettono di usufruire dei servizi streaming dove vogliamo, quando vogliamo e perché vogliamo le serie tv, giorno dopo giorno, riescono a trovare uno spazio sempre maggiore nel diktat collettivo di come poter passare il nostro tempo libero.

Leggi tutto...