Immagine della copertina del film Ritorno al Futuro

Oggi torniamo negli anni '80: vi mostreremo come e dove vedere Ritorno al futuro in streaming. “Back to the future” o come lo conosciamo noi in Italia “Ritorno al futuro” è il primo film cult, della fortunatissima trilogia, uscito nelle sale cinematografiche nel lontano 1985 di genere fantascienza e avventura. Diretto e scritto da Robert Zemeckis, famoso per aver diretto tra i vari film Cast Away e Forrest Gump, con la partecipazione di Bob Gale hanno dato vita a una nuova corrente in cui un film poteva riscuotere successo pur non avendo un genere ben specifico.

Gli elementi fondamentali che rendono questo film indimenticabile sono la collaborazione alla regia di Steven Spielberg, la partecipazione di Michael J.Fox come attore protagonista nei panni di Marty Mc Fly, che subentrò al posto di Eric Stoltz dopo le prime settimane di riprese, la collaborazione di Christopher Lloyd nei panni di Doc, uno scienziato strampalato dalle idee bizzarre e geniali, inventore della macchina del tempo e infine la mitica DeLorean usata per viaggiare nel tempo, modificata dallo staff degli effetti speciali.

Scheda

  • Sceneggiatura: Robert Zemeckis – Bob Gale
  • Fotografia: Dean Cundey
  • Montaggio: Arthur Schmidt – Harry Keramidas
  • Musiche: Alan Silvestri – Chris Hayas – Johnny Colla
  • Produzione: Universal Pictures – Amblin Entertainment
  • Cast: Micheal J.Fox – Christopher Lloyd – Lea Thompson – Thomas F.Wilson – Crispin Glover

Trama

Marty Mc Fly, un ragazzo diciassettenne innamorato della propria ragazza Jennifer è uno studente Americano dalle ambizioni musicali, in quanto suona la chitarra, bravo nello andare sullo skateboard ma considerato un fannullone dal preside del liceo di Hill Valley che frequenta. Il suo migliore amico Emmett Brown, detto Doc, uno scienziato capace di trasformare la Delorean, un automobile degli anni 80, in una macchina alimentata a plutonio in grado di viaggiare nel tempo.

Brown per poter far viaggiare nel tempo l’auto è costretto a sottrarre a dei pericolosi terroristi Libici il plutonio. Proprio durante la dimostrazione Marty e Doc vengono attaccati dai terroristi che durante lo scontro riescono a colpire lo scienziato mentre Marty rifugiatosi nella macchina riesce a spingere la Delorean a 88 miglie orarie e si ritrova così catapultato nella stessa città ma nel lontano 1955, dove conoscerà i suoi genitori, l’acerrimo nemico di famiglia Biff Tunnen e il giovane Doc, che farà di tutto per riuscire a rispedirlo nel 1985.

Trailer

Curiosità

Come abbiamo già detto in precedenza la parte di Marty, fu dall’inizio pensata per l’attore Fox. In quel periodo il giovane attore stava girando delle scene per la famosa serie TV anni 80, Casa Keaton. La sua collega Baxter rimase incinta e a Micheal furono assegnate molte scene e non gli fu permesso di prendere parte al film. Per questo gli autori di Ritorno al Futuro dovettero ripiegare sul giovane Stoltz ed iniziarono le riprese del film. Soltanto dopo 4 settimane di lavoro ricontattarono Fox, che per riuscire a recitare per entrambi, lavorò di giorno per la serie TV e in serata per Zemeckis.

Nel corso della stesura della sceneggiatura, la macchina del tempo assunse innumerevoli forme, passò per essere una aggeggio laser situato in una stanza fino a diventare un frigorifero situato in una zona del Nevada predisposta per gli esperimenti nucleari. L’ultima idea fu scartata dal regista che riteneva che i bambini potessero emulare le scene del film rinchiudendosi all’interno del frigorifero.

Il nome di Doc, Emmett Lathrop Brown è composto dal nome Emmett che pronunciato al contrario e diviso in sillabe forma la parola ti – me e dal secondo nome Lathrop che al contrario da portal, insieme formano portale del tempo.

Omaggio a Kubrick

Spielberg ha voluto omaggiare Stanley Kubrik inserendo, nella scena in cui Marty collega la chitarra elettrica all’amplificatore, un’etichetta con su scritto CRM 114, sigla che viene utilizzata nei film Il Dottor Stranamore, sigla del decodificatori di messaggi, in 2001 Odissea nello spazio come la sigla del Discovery One, in Eyes Wide Shut come sigla di un taxi e venne usata anche in Arancia Meccanica.

21 Ottobre Anno 2015: il giorno di Back to the future

Incredibile come solo 5 anni fa fossimo nello stesso anno a cui Doc si riferiva per il suo viaggio nel tempo. Senza utilizzare strade fisiche, Marty, Doc e l’addormentata Jennifer giungono proprio al 21 ottobre 2015, per loro futuro e per noi ormai più che passato. Proprio nel secondo episodio della saga, al suo arrivo nel futuro, Marty passeggia per la Hill Valley del 2015: le auto volano, le stazioni per il rifornimento di carburante sono completamente automatizzate, mentre le scarpe si allacciano senza l’aiuto di alcuna mano, accompagnate da giacche capaci di adattarsi al volume del corpo. Nel futuro ci sono poi quelli che sembrano essere dei moderni tablet, veri e propri schermi che vengono integrati dall’ausilio di occhiali non differenti dai famosissimi google glass. Insomma,  5 anni fa era il giorno in cui Marty e Doc hanno vissuto un tempo che mai ci saremmo immaginati, in cui il film Lo squalo è arrivata alla sua diciottesima edizione e viene presentato attraverso una pubblicità olografica. Nell’immaginario di Ritorno al futuro, molte delle previsioni dell’anno 1985 si sono poi in qualche modo avverate nel nostro passato 2015.

Molte sono state le trovate pubblicitarie, come quella della Nike, che hanno guardato a questa saga cinematografica con un certo interesse: alcune edizioni limitate delle scarpe indossate da Marty McFly nel 2015 sono state poi riprodotte dal grande marchio. Per di più Pepsi ha ricreato la bottiglia vista nel film, mettendola in commercio negli Stati Uniti. Ci sono però tante altre cose che Ritorno al Futuro – Parte II ha sbagliato in riferimento al nostro ormai passato 2015: nel film si vedevano infatti molti fax, molti più di quanti non se ne continuino a usare nel 2015.  Oggi il fax, essendo prossimi al 2020, è ormai un lontano ricordo e il fatto che il secondo capitolo della saga lo abbia proposto, ci fa capire come non sempre guardiamo al futuro in relazione a come realmente sarà. Nel 2015 del 1985 c’erano inoltre delle giacche che si asciugavano automaticamente, dei piccoli droni che portavano i cani a passeggio e dei magici forni capaci di ingigantire il cibo in pochi secondi. Il reale 2015 non è stato un perfetto stampo dell’ideale 2015 e, in previsione del nuovo anno, chissà quanti altri film si spingeranno oltre le attuali linee temporali, creando aspettative e, successivamente, stravolgendole del tutto.

Link per guardarlo in streaming su PC, Tablet, Smartphone e/o su Smart TV

Tim Vision YouTube


Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

The Blacklist in streaming: dove guardarlo te lo diciamo noi!

The Blacklist in streaming

The Blacklist rappresenta una serie tv statunitense di genere thriller che narra le vicende di uno dei malviventi più ricercati dall'FBI, ovvero, Raymond Reddington, detto “Red” e interpretato da James Spader (già visto in The Practice Professione avvocati, The Office e Boston Legal). Red si dimostra come un artista del crimine che da oltre dieci anni sfugge alle ricerche dell'FBI stando un passo avanti a tutti. 

Leggi tutto...

The Witcher in streaming? Ecco la serie tv Netflix tanto attesa

Immagine usata nell'articolo The Witcher in streaming ? Ecco la serie tv Netflix tanto attesa

Come sta accadendo già da alcuni anni, al successo straordinario di un videogioco segue il lancio di un film o di una serie televisiva basato su di esso, con l’obiettivo di riuscire a bissare gli stessi risultati anche sul piccolo o grande schermo. Basti ricordare, ad esempio, il famoso videogame della saga di Resident Evil, da cui sono state tratte poi svariate pellicole cinematografiche, con protagonista la splendida attrice e fotomodella Milla Jovovich.

Leggi tutto...

Suburra in streaming: cosa c’è da sapere su questa serie TV?

Immagine presa dalla serie Suburra. In questo articolo vedremo come vederla in streaming

Suburra è una serie tv italiana, la prima originale netflix , uscita nel 2017 che fu diretta da Michele Placido e Giuseppe Capotondi. La prima stagione fu andata in onda per la prima volta su netflix il 6 Ottobre 2017 e consecutivamente, dato il suo successo, fu trasmessa anche da rai2.

Leggi tutto...